• Rivelazione dei Dieci Principi
    di Dio del Padre

    DIO PARLA :

    Primo Principio :
    Se mi amate,
    Non l'insegnerete a nessuno,
    Poiché voi sapete che risiedo
    Soltanto nel seno dell'uomo
    Non potete testimoniare che esiste
    Una suprema bontà
    Quando dal prossimo voi m'isolate.

    Secondo Principio :
    Non credete in colui che vi parla di me
    La cui intenzione sarebbe di convertirvi
    Se rispettate ogni fede
    E quello che non ne ha
    Voi sapete, malgrado la vostra ignoranza
    Più di quello che potrebbe dirvi.

    Terzo Principio :
    Voi non potete fare la morale a nessuno
    Cio sarebbe dar prova
    Che non fate bene
    Perchè lei non si insegna con la parola
    Ma con l'esempio
    E non vedere il male in niente.

    Quarto Principio :
    Non dite mai che fate la carità
    A qualcuno che vi sembra essere nella miseria
    Sarebbe fare sentire
    Che sono senza riguardo, che non sono buono
    Che sono un cattivo padre
    Un pigro
    Che lascia avere fame al suo rampollo.
    Se agite verso i propri simili
    Come un vero fratello,
    Fate la carità a voi stessi
    Dovete saperlo
    Giacché niente è bene se non è solidale
    Non fate verso di lui
    Che compiere il vostro dovere.

    Quinto Principio :
    Sforzatevi di amare quello che credete essere
    "Vostro nemico"
    E soltanto per impararvi a conscere voi stessi
    Che lo metto sul vostro cammino
    La vedete il male piuttosto in voi che in lui
    Lui ne sarà il rimedio sovrano.

    Sesto Principio :
    Quando vorrete conscere la causa
    Delle vostre sofferenze
    Che soppartate sempre con ragione
    La troverete nell' incompatibilità dell'
    Intelligenza con la coscienza.

    Settimo Principio :
    Fate in mado impregnarvi
    Che la minima sofferenza è dovuta alla vostra
    Intelligenza che vuole sempre di più
    Si fa il piedistallo della clemenza
    Volendo che tutto le sia subordinato.

    Ottavo Principio :
    Non lasciatevi padroneggiare dalla vostra intelligenza
    che cerca soltanto ad elevarsi sempre
    Di più in più ;
    Lei pesta ai piedi la coscienza
    Sostenendo che è la materia che dà
    La virtù
    Mentre lei non rinchinde che la miseria
    Delle anime che voi chiamate
    "Abbandonate"
    Che hanno solamente agito per piacere
    Alle loro intelligenza che le ha smarrite.

    Nono Principio :
    Tutto quello che vi è utile per il presente
    Come per il futuro
    Se non ne dubitate per niente
    Vi sarà dato per di più :
    Coltivate voi stessi, vi recorderete il passato
    Avrete il ricordo
    Che vi è stato dello : "Bussate, vi aspiro ;
    Sono nel conosciti".

    Decimo Principio :
    Non pensate fare sempre bene
    Quando a un fratello portate assistenza
    Potreste fare il contrario,
    Ostacolare il suo progresso,
    Sappiate che una grande prova
    Sarè la vostra ricompensa
    Se l'umiliate nell' imporli il rispetto
    Quando vorrete agire,
    Non appaggiatevi mai sulla credenza
    Perchè lei protebbe disperdervi
    Rimettetevi soltanto alla vostra soscienza
    Che deve dirigervi, lei non puo sbagliarsi.


    votre commentaire
  •     Life is eternal, it is everywhere. The fluids also exist infinitely and eternally.
        We bathe in life and in the fluids like a fish in water.
        The fluids follow one another and are more and more ethereal; they are distinguished by love. Wherever love exists, there is life, because without life love has no raison d'être.
        If suffices that two fluids be in contact by a certain degree of solar warmth in order that their two seeds of life be disposed to enter into contact.
        It is that that life creates an individuality and becomes active.

    traduction issue de
    René Guénon, The Spiritist Fallacy
    source : Google Books


    votre commentaire
  •     I am going to tell you how you must understand the divine laws and how they can act upon us.
        You know that it is recognized that life is everywhere; if a void existed, nothingness would also have its raison d'être.
        Something I can also affirm is that love exists everywhere; and just as there is love, there is also intelligence and conscience. Intelligence and conscience, united, constitute a unity, the great mystery - God.
        In order to make you understand what the laws are, I must return to what I have already said concerning fluids: as many exist as there are thoughts. We have the faculty to manage them and to establish laws for them by means of thought, according to our desire to act. Those which we impose on our fellows, are likewise imposed on us. Such are the laws of the interior, ordinarily called the laws of God.
        As te exterior laws, called laws of nature, ther are the instinct of live which manifests itself in matter, clothing itself in all nuances, taking numerous and incalculable forms according to the nature of the seed of the ambient fluids.
        This is the way of everything; everything has its instinct; even the stars which hover in infinite space are directed by the contact of fluids and instindtively follow their orbit.
        If God had established laws for going to Him, they would be an obstacle to our free will; whether they were relative or absolute, they would be obligatory, for we could not dispense with them in order to attain our end. But God leaves to each person the faculty of establishing his laws according to necessity; this is yet another proof of His love.
        Every law must be based on conscience. Do not say 'laws of God', therefore, but rather 'laws of conscience'.
        This revelation comes from the very principles of love, from that love which overflows from every direction, which is found at the centers of the stars as well as in the depths of the oceans, from that love the perfume of which is manifested everywhere, wich nourishes all the kingdoms of nature and which maintains equilibrium and harmony throughout the universe.

    traduction issue de
    René Guénon, The Spiritist Fallacy
    source : Google Books


    votre commentaire
  • Die AURA des GEWISSENS

    Ein einziges Mittel kann die Menschheit heilen: DIE GLÄUBIGKEIT.
    Aus der Gläubigkeit kommt die Liebe. Die Liebe, die uns in unseren Feinden Gott selbst zeigt.
    Wenn wir unsere Feinde nicht lieben, lieben wir Gott nicht.
    Denn es ist die Liebe die wir für unsere Feinde haben, die uns würdig macht ihm zu dienen.
    Es ist die einzige Liebe, die uns wirklich lieben lässt.
    Denn sie ist rein und voll Wahrheit.


    votre commentaire
  •     Deux choses aujourd'hui me font revenir sur l'intérêt de porter encore le costume antoiniste de nos jours. En effet, quand on voit les photos de l'époque de Louis Antoine, la raison de la robe révélée était d'effacer les différences sociales (idée que l'on retrouve dans un article de l'Unitif). cf. le billet et les commentaires sur l'Histoire de la robe
        Mais de nos jours, les différences sociales sont beaucoup moins marquées par les vêtements. Mais... et oui, il y a un mais. Tout n'est pas effacé, et le plus dur reste à faire. Car maintenant la pression sociale est plus pernicieuse. Par exemple, la bourqa n'est pas acceptée, les femmes ont mis longtemps avant de pouvoir porter le pantalon, et un homme en jupe, ça vous choquerez ?

        A lire, deux articles sur le sujet, qui en soulève plein d'autres :
    - La jupe... pour nous aussi, les hommes ! ;
    - L'histoire résumée du port du pantalon par les femmes.


    votre commentaire


    Suivre le flux RSS des articles de cette rubrique
    Suivre le flux RSS des commentaires de cette rubrique